Archivio

Archive for agosto 2009

Nuova versione di Skype per Linux, ora anche nativa a 64 bit !

Dopo più di un anno di silenzio dai laboratori di Skype esce una novità che in molti si aspettavano: la nuova versione di skype, la 2.1.0.47.

Le novità di questa nuova verione sono tante:

  • SILK codec, per migliorare la qualità dell’audio, anche in una connessione con poca banda.
  • Compatibilità con Pulseaudio, il server audio che molti ha fatto dannare recentemente, proprio per i problemi con Skype.
  • Invio di Sms.
  • Migliore impostazione grafica della schermata di chat.
  • Supporto al 64 e 32 bit.

Installare la nuova versione è molto semplice. Innanzitutto disinstanlliamo la vecchia versione:

sudo dpkg -r skype

Quindi possiamo fare il download della nuova versione direttamente dal sito di skype. Nella pagina basta selezionare la versione che si vuole, la 32 bit o la 64 bit. Una volta completato il download si può installare il pacchetto. Per la versione a 64 bit basta digitare in un terminale:

sudo dpkg -i skype-ubuntu-intrepid_2.1.0.47-1_amd64.deb

Per la versione a 32 bit basta digitare:

sudo dpkg -i skype-ubuntu-intrepid_2.1.0.47-1_i386.deb

A questo punto nel menù di installazione ci sarà la consueta icona di skype.

Annunci

Installare kde 4.3 in Ubuntu/Kubuntu Jaunty

E’ da un po’ che è uscito kde 4.3, ma non ho avuto il tempo di scrivere a riguardo. Io lo uso già da una ventina di giorni e devo dire che mi trovo bene. Non vedo significativi miglioramenti dal 4.2 a parte per la grafica più accattivante.

Non credo ci siano particolari issues che ne impediscano l’adozione. Percui, eccovi un how-to per installarlo. Aprite il terminale e digitate:

sudo apt-key adv –recv-keys –keyserver keyserver.ubuntu.com 2836CB0A8AC93F7A

Editate /etc/apt/sources.list e aggiungete la riga:

deb http://ppa.launchpad.net/kubuntu-ppa/backports/ubuntu jaunty main

A questo punto basta digitare: sudo aptitude install kubuntu-desktop e avrete kde 4.3.

Enjoy! 🙂

Chromium, e chi lo avrebbe detto che l’avrei usato ;)

agosto 25, 2009 6 commenti

Quando ho sentito rumors riguardo a Google Chrome, all’inizio volevo provarlo, ma dato che non esisteva per linux se non emulato tramite wine, ho lasciato perdere. Google Chrome, per chi non lo sa ancora, è il browser marchiato Google che promette delle prestazioni finora mai viste.

La notizia della disponibilità di Chromium, ovvero della versione completamente Open Source, sulla quale si basa Google Chrome è passata inosservata ai miei occhi. Ultimamente leggendo le statistiche dei browser più usati, ho visto una nuova entry, Google Chrome appunto, che è passato da 3.9% a 6.5% in soli 6 mesi. Sono rimasto di stucco, per avere una così ampia crescita questo browser doveva avere qualcosa di innovativo che dovevo vedere.

Così armato di aptitude ho installato Chromium sulla mia Ubuntu Jaunty 64 bit seguendo un tutorial sulla rete. L’ho avviato e PAM!

Chromium

Ne sono rimasto subito esterrefatto… Dalla velocità di caricamento e da come sia molto intuitivo. Le prime differenze che ho notato rispetto a firefox sono:

  • Interfaccia pulita ed elegante come piace a me 🙂 Io non ho mai usato il menu File di Firefox 😛
  • Barra degli indirizzi intelligente: se digito un indirizzo e premo invio, il browser va all’indirizzo, se invece inserisco del testo e premo invio, lui fa una ricerca su google. Su firefox vi erano due barre separate: una per gli indirizzi e una per le ricerche su google.
  • Velocità di caricamento. Sono rimasto di stucco, Chromium carica in meno di un secondo quando Firefox, senza plugin, ne impiega almeno 5.
  • Tool per sviluppatori. Installando anche chromium-browser-inspector si ha l’equivalente di Firebug per Firefox.
  • Chromium usa Webkit, e si vede! Passa l’acid 3 test, Firefox no.
  • Chromium usa il motore Javascript V8. In assoluto il motore più veloce al momento.

Piccola nota. Di default il browser non attiva i plugin, sopratutto quello per Flash. I plugin sono stati disabilitati per stabilità del browser. Ho fatto dei test con i plugin abilitati (usato per un giorno) e non ho avuto problemi di stabilità. Per attivare il supporto ai plugin basta eseguire:

chromium-browser –enable-plugins

chromium-browser –enable-plugins

E Flash va che è una meraviglia. Non contento di ciò, dato che faccio partire le mie applicazioni usando krunner ho modificato il file che genera l’entry di Chromium nel menu per farlo partire con i plugin abilitati di defaul. Per far ciò basta editare /usr/share/applications/chromium-browser.desktop e cambiare il contenuto del file con questo:
[Desktop Entry]
Version=1.0
Name=Chromium Web Browser
Comment=Browse the World Wide Web
GenericName=Web Browser
Exec=chromium-browser –enable-plugins %U
Terminal=false
X-MultipleArgs=false
Type=Application
Icon=chromium-browser
Categories=Application;Network;
MimeType=text/html;
StartupWMClass=Chromium
StartupNotify=true
Ovvero ho cambiato Exec=chromium-browser %U con Exec=chromium-browser –enable-plugins %U.
Happy surfing e fatemi sapere le vostre impressioni!

Come montare un filesystem remoto con ssh e guardare i video in streaming con Ubuntu

agosto 24, 2009 2 commenti

Vi piacerebbe utilizzare il vostro riproduttore di files preferito per guardare il film che avete conservato in una macchina remota tramite ssh?

Sembra uno scioglilingua ma vi assicuro che è più semplice dirlo che farlo 😉

Il segreto sta in FUSE: una chicca che sta facendo vedere i propri frutti. Con fuse è possibile montare localmente una directory si un server remoto proprio come se fossse un hard disk locale. Appena montato il pc vedrà la cartella remota come una cartella del sistema e vi permetterà di navigare tra i files, modificarli e di vedere in streamin, banda permettendo, i files video. La cosa che rende questa chicca molto migliore di altre soluzioni come nfs è che basta che ci sia una installazione di Openssh nel server remoto, con la configurazione di default, per funzionare. Per montare una cartella remota basta fare:

mkdir directory

sshfs utente@server: directory

Questo comando monterà la home directory di utente che si trova in server nella directory locale directory. And that’s all! 🙂

Buona visione!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: